Quanto ne sai di gioco d’azzardo? 

PEER EDUCATION

Il percorso laboratoriale per i peer educator riguarda esclusivamente gli studenti delle superiori. Si ipotizza il coinvolgimento di circa 20 studenti. Tutti gli incontri si basano su una costante attivazione esperienziale attraverso il coinvolgimento dei registri emotivo e cognitivo. I peer più motivati potranno proseguire il percorso nella successiva annualità: saranno coinvolti attivamente nei passaggi di consegne ai peer entranti, promuovendo circolarità e potenziando maggiormente il loro ruolo attivo attraverso il supporto degli operatori nella conduzione degli incontri. Gli incontri vedranno la compresenza di due educatori. Successivamente i peer effettueranno gli interventi nelle classi destinatarie (prime e/o
seconde) delle loro rispettive scuole, nella misura di un singolo intervento per classe. Questi interventi vedranno la promozione dei prodotti multimediali realizzati dai peer, attraverso la loro visione e la narrazione dell’esperienza da parte dei peer. Ciò promuoverà la contestualizzazione del fenomeno gioco d’azzardo, stimolando nella classe approfondimenti sul tema, che saranno gestiti dai peer sulla base delle conoscenze e competenze acquisite nel loro percorso. Il percorso ha una durata di 7 incontri complessivi.

L’ingaggio dei peer educator potrà spaziare oltre gli interventi nelle classi. Sarà possibile pensare ad altre forme di attivazione, da effettuarsi non solo nelle scuole, ma anche sul territorio. A titolo esemplificativo: interviste ai coetanei, realizzazione di grafiche, podcast, flashmob a scuola. Le diverse tipologie di ingaggio saranno pensate e strutturate insieme ai peer durante lo svolgimento del percorso formativo.